Visit-Bardolino-Dietro-le-quinte-del-progetto-2-_2_
Stefano Comencini

Stefano Comencini

Visit Bardolino, il dietro le quinte del progetto

Il 2019 si è da poco concluso e per la nostra web agency è stato un anno ricco di soddisfazioni e di nuove sfide.

Uno dei progetti che ci ha impegnato maggiormente nel corso del 2019, e di cui siamo molto fieri, è stato la realizzazione di un sito web dedicato a Bardolino, una delle località turistiche più famose del Lago di Garda.

Senza dubbio è stato un progetto molto sentito per tutto il team di Ideare ma specialmente per me, che sono nato a Bardolino. L’occasione di poterlo raccontare ed accrescerne la visibilità attraverso il mio lavoro è stata molto stimolante.

Inoltre, lavorando da molti anni con le strutture ricettive della zona, posso dire di aver acquisito una certa familiarità con il complesso mondo del turismo.

Ho deciso di condividere il “dietro le quinte” di un progetto così articolato, per evidenziare tutte le potenzialità del mondo web ai fini della promozione turistica.

In questo lavoro abbiamo messo in campo tutte le nostre competenze, e ci siamo occupati di:

Inizialmente, come spesso capita in progetti di questo genere, avevamo tante idee ma pochissimo materiale che potevamo utilizzare per porre le basi del progetto: non c’erano testi da cui partire, né immagini o video che ci aiutassero a costruire un sito ricco di contenuti come lo avevamo immaginato.

Abbiamo quindi dedicato una prima parte del lavoro alla ricerca di testi, immagini e video per raccontare Bardolino in ogni suo aspetto. In questa fase del lavoro abbiamo coinvolto fotografi della zona, ed abbiamo spulciato molto intensamente gli archivi del Comune di Bardolino.

Si è trattato di un momento di lavoro molto intenso ed anche stimolante, che ci ha permesso di fare un viaggio fra i dettagli storici e culturali del nostro territorio. Alla fine di questa prima fase ci siamo trovati con oltre 20.000 parole scritte, e più di mille foto da selezionare, organizzare e raccogliere in un sito web che fosse intuitivo e facile da navigare.

È stata la fase clou del progetto, che ha coinvolto l’intero team. In conclusione, abbiamo deciso di sviluppare il sito web creando una struttura che lasciasse ampio spazio agli eventi organizzati dal comune e alla scoperta del territorio, sia sotto un punto di vista paesaggistico che culturale / storico.

La versione mobile del sito

Dal punto di vista tecnico, la soluzione è stata quella di realizzare il sito in due versioni distinte: una per desktop e una per mobile, cercando di mantenere la stessa linea grafica, ma disponendo i contenuti in modo che risultassero scorrevoli da ogni dispositivo.

Una volta realizzato il sito web, ci siamo dedicati ad una intensa attività di marketing per promuovere e far conoscere il nuovo sito.

Abbiamo sfruttato quindi i Social media, impostando la comunicazione su Facebook e Instagram, con un piano editoriale che prevedeva la pubblicazione di 3 post e stories a settimana, e diverse campagne a pagamento, fondamentali per raggiungere un target più ampio di persone, sia italiano che straniero.

Per scegliere il pubblico a cui rivolgerci ci siamo serviti di strumenti come la geolocalizzazione, la targetizzazione, ed infine il retargeting.

Grazie a queste attività, abbiamo raggiunto risultati molto interessanti:

  • 6.000 persone raggiunte giornalmente dalla pagina di Facebook;
  • 20.000 interazioni ai post con like, commenti e condivisioni:
  • 600.000 visualizzazioni totali ottenute

Ovviamente anche il supporto di Google è stato fondamentale, sia dal punto di vista della ricerca organica, che attraverso le campagne Google Ads.

Ad oggi, i risultati di queste attività promozionali sono stati:

  • oltre 50.000 pagine visualizzate
  • circa 30.000 utenti unici entrati nel sito

Tutto questo è il frutto di quasi un anno di lavoro, che ha impegnato tutte le figure professionali che lavorano all’interno della Ideare.

Ci tengo a sottolineare l’aspetto del “tempo”, poiché è un fattore determinante per la buona riuscita dei progetti, soprattutto di queste dimensioni.

In particolare, credo che il tempo meglio speso sia stato quello che abbiamo dedicato alla ricerca e alla produzione dei contenuti, perché è proprio dalla voglia di rispondere a quante più domande possibili che si è concretizzato il cuore del progetto, ovvero il serbatoio di informazioni a disposizione dei visitatori che è alla base di questo sito.

Questa breve testimonianza è stata un’occasione per raccontarti un po’ il nostro lavoro, e quali canali sfruttiamo per far decollare un sito web.

Ora, se sei curioso non ti resta che scoprire il sito visitbardolino.it

Stefano Comencini

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Potrebbe interessarti anche:
accoglienza hotel
Accoglienza hotel

Come sfruttare i moderni strumenti digitali per rendere speciale l'accoglienza dei propri ospiti in hotel, da prima del loro arrivo fino alla loro partenza.

seo e fattori di ranking
SEO marketing

Con questo articolo facciamo un pò di chiarezza sul complesso mondo del SEO marketing e sull’ottimizzazione di una pagina web sui motori di ricerca.

core web vitals
Core Web Vitals

Scopriamo i Core Web Vitals: le più recenti metriche introdotte da Google per valutare l’esperienza degli utenti (user experience o UX) sui siti web.