fbpx

Ideare Bardolino

Funnel di marketing

Ogni attività di web marketing richiede una strategia pianificata nei dettagli, e il funnel di marketing è il miglior alleato per presentare, comprendere, e misurare il funzionamento del marketing online.

Cos’è un Funnel di Marketing?

Il funnel di marketing è la struttura che regge una strategia di web marketing ed è importante conoscerlo per chi vende prodotti o servizi online.

In pratica, il funnel di marketing è quello strumento che aiuta a visualizzare il percorso che gli utenti compiono online quando acquistano servizi (da quando sono venuti a conoscenza dell’azienda, fino al momento dell’acquisto vero e proprio).

Traducendo dall’inglese, funnel significa IMBUTO. 

Questo termine viene utilizzato poiché illustra chiaramente il percorso di acquisizione clienti: nell’apertura dell’imbuto entrano tutti i potenziali clienti, mentre all’estremità, dove l’imbuto si stringe, escono solamente i clienti veri e propri.

 

Non tutti coloro che entrano in un sito, infatti, ne escono comprando, anzi la maggior parte delle persone che accede a un sito web esce senza convertire, cioè senza compiere un’azione e diventare cliente.

Proprio per questo motivo è fondamentale creare una connessione con quei visitatori, per cercare di massimizzare le conversioni. Per fare questo, è opportuno saper strutturare un funnel, quindi preparare il terreno adatto-attraverso una serie di facilitazioni e azioni di marketing mirate- per accompagnare gli utenti in questo tragitto… e “convertirli” in clienti.

 

Non esiste un unico modello di funnel – e relativi strumenti di marketing- da applicare a qualsiasi realtà; ma va predisposto in maniera diversa a seconda della specifica situazione, tenendo conto di:

  • Tipo di azienda/servizi
  • Target, ossia la tipologia di potenziali clienti
  • Obiettivi che si vogliono raggiungere
Di seguito, parleremo del funnel di marketing, in maniera generica.
L’aspetto cruciale del funnel è che è un potente strumento di analisi: misurando
tutti i suoi step, si possono apportare modifiche e migliorie dove necessario, per
raggiungere agli obiettivi prefissi.
Come funziona il funnel di marketing?
Gli step da conoscere e misurare sono:

Attrazione

La prima fase consiste nell’attrarre più persone possibili verso la propria azienda/attività. 
È il momento in cui si cerca di far acquisire notorietà al proprio brand, richiamando l’attenzione degli utenti al fine di farli entrare nel funnel.
Nel mondo digitale, questo si può fare grazie ai moltissimi mezzi a disposizione come: Google Adwords; social media; facebook advertising, seo.

Interesse

Comincia il processo di raffinazione: si cerca, in maniera più mirata, di trovare persone che potrebbero essere realmente interessate a ciò che si offre, e si cerca di motivarli all’acquisto, stimolandoli con contenuti sempre più specifici come: offerte speciali, benefici gratuiti come ebook da scaricare, video ecc.

In questo modo si offre un approfondimento o un “ assaggio” dei propri servizi, un ulteriore input che possa spingerli alla conversione.
Solitamente, in cambio viene richiesto un indirizzo e-mail, fondamentale per fare- in seguito- email marketing.

Conversione

È il cuore del funnel, lo step in cui l’imbuto si restringe ed è la fase in cui si converte un semplice visitatore in cliente. Ma come? Possono esserci vari modi e strumenti, ad esempio con l’e-mail marketing: grazie all’indirizzo e-mail raccolto nello step precedente, possiamo fare un’offerta mirata al potenziale cliente e guidarlo verso l’acquisto. Oppure con attività di retargeting con Google o Facebook. Tutto dipende anche dall’azienda, ad esempio nel caso di un hotel, lo strumento indispensabile per generare una conversione è la presenza di una booking engine sul sito web.

Fidelizzazione

Una volta conclusa la vendita, è opportuno dedicarsi al rafforzamento del rapporto di
fiducia col cliente. È uno step da non sottovalutare: è più semplice e vantaggioso,
infatti, avere dei clienti affezionati, rispetto la continua ricerca di nuovi consumatori.
Per rafforzare il rapporto di fiducia e creare un legame con i clienti, ci vengono in
aiuto strumenti come le e-mail, tramite le quali proporre nuove offerte, nuovi servizi,
sconti riservati agli acquirenti ecc .
Importante è anche l’assistenza clienti nel post-vendita e la richiesta di recensioni:
un cliente soddisfatto probabilmente tornerà o genererà un passaparola positivo,
innescando altre vendite e altri commenti positivi.
Attraverso i 4 passaggi illustrati sopra possiamo notare la seguente trasformazione:

I risultati non sono quasi mai immediati e i funnel sono dei modelli e come tali sono delle tracce da seguire, ma con flessibilità, adattandoli ai risultati concreti.
Se i risultati del proprio web marketing non soddisfano o non si sono raggiunti gli obiettivi prefissi, bisogna analizzare gli step del funnel e saper leggere i risultati, grazie a strumenti come Google analytycs; solo in questo modo si può scoprire cosa ostacola il flusso e apportare le necessarie modifiche.

Noi di “Ideare”, siamo in grado di aiutarti a strutturare un funnel di
marketing per la tua attività e adottare le giuste strategie per studiare e migliorare il tuo business online.

PORTFOLIO
Guarda i nostri lavori