Web design per hotel: alcuni esempi di successo

Quando creiamo siti web per hotel, l’esperienza dell’utente è fondamentale per garantire un processo di prenotazione semplice e intuitivo. 

In questo articolo, presentiamo alcuni dei nostri progetti più significativi nel settore alberghiero, focalizzandoci su strutture ricettive del Lago di Garda.

Abbiamo adottato un approccio olistico, curando testi, foto e video per ciascun sito, grazie alla collaborazione di diverse figure professionali presenti all’interno della nostra agenzia e che si occupano di ogni aspetto della comunicazione e del web design.

Un obiettivo chiave quando lavoriamo a un sito web è evidenziare la call-to-action (CTA) per guidare l’utente verso la prenotazione. Le CTA, come “Prenota” o “Richiedi disponibilità”, devono catturare l’attenzione e comunicare chiaramente l’azione successiva.

Il pulsante di prenotazione, anche se è una piccola componente all’interno del sito, gioca un ruolo fondamentale nel processo di conversione, ovvero di vendita. Perciò, lo rendiamo ben visibile e accessibile durante la navigazione, semplificando il percorso del visitatore

Oltre a garantire un’esperienza fluida e ottimizzata per il mobile, curiamo l’aspetto estetico con grafiche, foto e video professionali. 

I nostri graphic designer lavorano con gli sviluppatori web per creare siti con un’immagine coordinata e di impatto, utilizzando font, colori e stile grafico coerenti con l’identità dell’hotel.

Infine, la scelta dei testi è altrettanto strategica: i nostri copywriter collaborano con il cliente per comprendere l’essenza e le peculiarità della struttura ricettiva, per creare contenuti su misura, capaci di comunicare chiaramente e in modo accattivante l’offerta.

In sintesi, il nostro approccio mira a:

  • Catturare l’attenzione con un aspetto gradevole del sito, frutto della sinergia tra grafica, foto e video.
  • Fornire informazioni chiare attraverso l’uso di testi e icone per semplificare la lettura.
  • Garantire una struttura del sito semplice e una navigazione fluida, con CTA evidenti anche durante lo scrolling.
  • Consentire un processo di prenotazione rapido e lineare.

Vi lasciamo ora agli esempi, che che includono siti web per hotel, ma anche appartamenti, B&B e campeggi.

Shiloh Luxury Apartments

Gli appartamenti di lusso Shiloh offrono un’oasi di tranquillità immersa nella natura.

Il nostro team ha creato un sito web che comunica alla perfezione l’essenza di questo luogo, fatto di quiete, benessere e design raffinato. Grazie a un layout pulito e a un’esperienza di navigazione fluida, gli utenti possono esplorare in homepage le diverse tipologie di appartamenti. 

Gallerie fotografiche scorrevoli e descrizioni dettagliate permettono di immergersi nelle atmosfere rilassanti di Shiloh, mentre per la sezione “Servizi”, le icone illustrano a colpo d’occhio tutti i comfort a disposizione degli ospiti.

icone servizi hotel

La CTA “richiedi disponibilità”, posizionata in alto a destra e di colore verde, è sempre visibile in tutte le pagine, anche durante lo scrolling.

Abbiamo inoltre creato un menu hamburger in alto a sinistra. Cliccandolo, gli utenti possono visualizzare le varie pagine del sito e selezionare la lingua desiderata. I titoli all’interno del menu sono di grandi dimensioni per una visione chiara.

La scelta di questo tipo di menu lascia pulito lo spazio in alto, dando massimo risalto alle immagini che scorrono.

pagina web servizi hotel

Rustico Residence

Per Residence Rustico abbiamo integrato una soluzione differente per le prenotazioni dirette, utilizzando una barra di navigazione personalizzata. Questa consente agli utenti di inserire facilmente le date di check-in e check-out, ottenendo in tempo reale un quadro completo delle opzioni di alloggio e dei relativi costi. Questa funzionalità semplifica notevolmente il processo di prenotazione, rendendo l’esperienza dell’utente più fluida e piacevole.

Inoltre, abbiamo messo in evidenza un tasto WhatsApp, facilitando ulteriormente il contatto diretto con la struttura.

Questa struttura, nata dal restauro di un antico rustico dell’800, un tempo dimora di contadini e pastori, combina oggi eleganza e rusticità, come viene ben raccontato nella pagina “la struttura”.

Ci siamo quindi ispirati agli elementi architettonici e alla natura circostante per creare un’immagine sul web che riflettesse le sue origini rurali. 

Una palette di colori naturali come il crema e, ovviamente, il verde.

La Meridiana Sport&Welness B&B

Il B&B La Meridiana offre una vacanza incentrata sul benessere e sullo sport. Alberto e Luca, i giovani titolari, hanno deciso di differenziarsi dalla concorrenza con un’offerta unica. 

Il titolo in homepage, “Sport & Wellness B&B”, comunica chiaramente e senza fronzoli la loro proposta.

Il sito ha un layout fresco che riflette questa offerta, con esperienze di volo in parapendio e altri sport all’aria aperta, attirando chi cerca una vacanza sportiva e dinamica. 

Il colore verde salvia presente sulla facciata dell’edificio domina anche l’estetica del sito web, in combinazione con un giallo caldo.

La CTA “Prenota la migliore offerta” comunica chiaramente che prenotando direttamente sul sito si ottiene il miglior prezzo rispetto a OTA o altri canali di prenotazione.

È stato un piacere scrivere la sezione “Chi Siamo”, perché risulta sempre interessante quando i titolari si raccontano in prima persona.

Hotel degli Oleandri

Ancora più esplicita la CTA di Hotel degli Oleandri, storico hotel nel centro di Sirmione, che dichiara: “Prenota al 15% in meno rispetto al prezzo sul web”. Questa strategia è ottima per evidenziare i vantaggi della prenotazione diretta, che possono includere lo sconto, ma anche il parcheggio o altri servizi inclusi. Non è scontato, infatti, che gli utenti conoscano i benefici di prenotare direttamente sul sito web rispetto ad altri canali.

Il rosa è il colore dominante, sia nel sito web che nel video promozionale, perché Carlotta, la proprietaria, voleva mettere in risalto l’atmosfera romantica dell’hotel, dato che i suoi clienti sono principalmente coppie e la maggior parte delle camere sono matrimoniali.
Inoltre, la meravigliosa terrazza vista lago e castello, destinata a colazioni e aperitivi, contribuisce a rendere l’Hotel degli Oleandri un vero e proprio hotel da sogno.

Il video promozionale e i testi sono stati realizzati per valorizzare al massimo le qualità uniche di questa struttura ricettiva, enfatizzando l’atmosfera elegante, romantica e quasi fiabesca che caratterizza l’Hotel degli Oleandri.

Infine, la sezione “Dintorni” del sito web si discosta dalla solita lista di attrazioni commerciali, offrendo invece una selezione curata di luoghi da visitare nelle immediate vicinanze dell’hotel.

Per rendere più intuitiva la navigazione, abbiamo implementato un menu orizzontale superiore con un menù a tendina nella sezione “Camere”,  per consentire agli utenti di esplorare facilmente le diverse tipologie di alloggio offerte dalla struttura.

Locanda San Verolo

l claim “Il lusso di sentirsi a casa” accoglie i visitatori del sito web della Locanda San Verolo, un ristorante con camere situato nell’entroterra del Lago di Garda. Questo messaggio comunica immediatamente l’essenza dell’esperienza offerta dalla struttura: un lusso intimo e familiare.

La CTA “prenota un soggiorno” permette agli utenti di effettuare prenotazioni dirette senza dover prima verificare la disponibilità, facilitando il processo di conversione.

La Locanda San Verolo è una location destinata anche ad ospitare eventi, come evidenziato dalla galleria fotografica presente sul sito.

La foto che occupa la metà superiore della pagina principale vede il pulsante “Prenota un soggiorno”, di color rosso mattone, in contrasto con il verde naturale delle piante che circondano la cascina. Questa combinazione cromatica cattura immediatamente l’attenzione dell’utente e lo invita a prenotare il suo soggiorno.

Garda Natura Agricamping

Garda Natura, azienda agricola, agriturismo a e agricampeggio a Marciaga di Costermano, si distingue per la sua forte impronta ecologica, ben rappresenta nel logo che abbiamo realizzato.

Questa struttura offre una combinazione di ospitalità, relax e cucina eccellente basata su prodotti locali​, provenienti direttamente dal loro orto, dai frutteti e dalla fattoria.

Il sito web che abbiamo creato per Graziano e la sua famiglia riflette l’essenza del luogo attraverso un layout pulito e accogliente, con un focus sui colori naturali e sull’energia rinnovabile utilizzata per alimentare l’intera struttura​​. 

Ogni tipologia di alloggio ha una propria pagina dedicata e una pagina è stata creata anche per i prodotti, per mostrare le bottiglie di vino, di olio, di grappa e le confezioni regalo acquistabili presso la struttura.

Essendo la struttura a gestione familiare, particolare attenzione è stata data alla pagina “Chi siamo”, arricchita da da scatti fotografici molto spontanei.

La CTA “Prenota ora al miglior prezzo”, ben visibile in alto a destra, rimane fissa insieme al menu orizzontale durante lo scrolling, permettendo agli utenti di prenotare in qualsiasi momento della loro navigazione sul sito.

Quercia Belvedere Relais

In questo caso abbiamo preferito un claim evocativo, che accompagna il video emozionale in homepage, anch’esso realizzato da noi, che illustra cosa si troverà presso la struttura una volta varcato il suo cancello.

Questo video, con riprese da terra e riprese aeree con drone, offre una panoramica delle caratteristiche uniche e dell’atmosfera accogliente del relais Quercia Belvedere, creando un’anteprima coinvolgente per i visitatori del sito web. Abbiamo creato un ulteriore video per la pagina dedicata all’azienda agricola.

Il colore dominante è il verde, con una palette di colori e elementi di design che riflettono la bellezza naturale del luogo.

Nel menu hamburger a destra sono visibili tutte le camere disponibili nella struttura, i cui nomi richiamano vitigni e cultivar di olivo, omaggiando il territorio e la loro azienda agricola che produce vino e olio.

Sempre nel menu si ritrova la CTA “prenota ora”, collegata al loro booking engine.

La nostra web agency si dedica a sviluppare soluzioni che ottimizzano l’interazione tra clienti e strutture ricettive, migliorando l’engagement e la conversione dei visitatori.

Se anche tu vuoi offrire un’esperienza online di qualità per la tua struttura ricettiva, contattaci.
Il nostro team di esperti è pronto a progettare e sviluppare un sito web professionale e su misura per la tua struttura ricettiva.

Pronto a dare una svolta al tuo sito web?

Instagram per Hotel

instagram per hotel

Instagram è uno dei social media più utilizzati oggi, a cui le persone ricorrono anche per trarre ispirazione e decidere la meta delle loro vacanze.

Instagram è il regno delle immagini: foto e video postati da persone di tutto il mondo creano un’immensa galleria fotografica che stuzzica la curiosità e la voglia di viaggiare.
Questo è uno dei motivi che lo rende uno strumento interessante all’interno di una strategia di marketing per hotel.

Il visual content marketing ha il compito di raccontare un brand ed emozionare le persone attraverso le immagini. Il potenziale di Instagram merita quindi di essere sfruttato, a patto che si tratti questo strumento con il dovuto rispetto. Prendersi cura del profilo Instagram aziendale non è un’attività così semplice come si può pensare; richiede infatti competenze, tempo e contenuti in abbondanza.

Abbiamo riassunto i 10 punti principali che andrebbero considerati per servirsi al meglio di Instagram per hotel.

Instagram per hotel

Come avere più visibilità su Instagram: 10 consigli

1-Conosci il tuo target

Nei nostri articoli dedicati al web marketing per hotel, insistiamo sempre sull’importanza di aver chiara la propria unique selling proposition ed il proprio target di riferimento.
Definire chiaramente i propri valori, le proprie caratteristiche e sapere con chiarezza a chi si rivolge la propria proposta è fondamentale per una comunicazione specifica e di qualità, capace di raccontare l’hotel in modo credibile e interessante.

2-Foto e video di qualità

Instagram, l’abbiamo detto, è il social delle immagini e basta dare un’occhiata veloce per capire che ormai il livello di qualità è davvero alto.
Non si può pensare di catturare l’attenzione delle persone con scatti approssimativi o in formati diversi da quelli previsti dal social network.

Ci sono dei contenuti che possono essere prodotti in modo più spontaneo e meno strutturato, come nel caso delle stories, ma è importante avere un archivio di foto professionali, ad alto impatto visivo.

Non solo qualità ma anche quantità. Se stai pensando di usare Instagram per il tuo Hotel, sappi che ti servirà una galleria di foto molto ampia e variegata. Sì anche a brevi video.
Riguardo al “cosa” fotografare o filmare, non dovrebbero mancare:

– gli spazi dell’hotel (camere, spazi comuni, giardino, ristorante, Spa ecc.);

– dettagli dell’arredamento;

– lo staff e scene di quotidianità;

-i piatti, dalla colazione al ristorante;

-riprese dall’alto;

-foto con comparse

camera hotel

Non basta? Racconta il territorio. Prima di cercare un hotel, le persone scelgono il luogo dove trascorrere le vacanze. Promuovere il contesto naturale in cui sorge la struttura, far conoscere le esperienze che si possono fare; il patrimonio enogastronomico, culturale, artistico, e raccontare gli eventi nei dintorni sono tutte ottime idee.

Infine, è buona norma alternare i vari tipi di contenuto: quelli che riguardano strettamente la struttura e i servizi, e quelli sulla destinazione e i consigli di viaggio. Sì anche a mixare i diversi formati: video e foto, reels e brevi stories.

3-Storytelling: raccontati

Le foto devono essere accompagnate da didascalie: brevi testi accattivanti che facciano trasparire l’anima dell’hotel.
Non si tratta di essere prolissi, anzi, meglio rimanere entro poche battute. Poche ma efficaci.
Testi curati, utilizzando l’abituale tono di voce colorandolo, se serve, di sfumature più calde e accoglienti.
Via libera quindi a raccontare cosa accade dietro le quinte, le ultime novità, presentare i membri dello staff. Instagram dà l’occasione per mostrarsi autentici, spontanei, diretti e per trasmettere l’atmosfera che si respira in hotel.

Sfruttando questo potenziale narrativo si crea apertura, eliminando le distanze e dando un tocco di personalità alla propria struttura. Le persone si affezioneranno a voi ancor prima ancora di metter piede in albergo.

“Il marketing non riguarda più le cose che fai ma le storie che racconti”

4-Gli hashtag

Oltre al testo, su Instagram vanno inseriti anche degli hashtag appropriati. Quali sono? Per saperlo serve una ricerca dei migliori hashtag del settore e usare quelli più affini alla propria proposta. Inoltre, si può anche creare l’hashtag dell’hotel invitando gli utenti ad utilizzarlo per condividere le loro foto scattate in struttura.

Il proprio hashtag può essere inserito anche nella biografia: quella piccola descrizione che appare sotto il nome del profilo e che è il primo contenuto che le persone vedono.

#travel #beautifuldestination #holidays

5-Dialoga con i tuoi follower

Per creare un’interazione, un dialogo con il proprio pubblico non basta pubblicare contenuti (altrimenti si tratterebbe di un monologo), ma anche rispondere a commenti, domande e ai messaggi in Direct, la funzione di messaggistica privata di Instagram.

Per coinvolgere i follower e conoscere le loro opinioni, inoltre, si può lanciare un sondaggio o stimolare il dialogo ponendo delle domande. Come abbiamo visto nell’articolo dedicato alla comunicazione per hotel, è importante rispondere sempre anche alle obiezioni o ai commenti negativi; ne gioverà la vostra considerazione.

6-Crea: stories, reels e IGTV

Oltre i classici post, ci si può sbizzarrire con le Instagram stories, brevi filmati (max 60 secondi) temporanei, che scompaiono dopo 24 ore.

Le stories sono una sorta di aggiornamento rapido, perfette per raccontare in maniera spontanea ed immediata scene di quotidianità in hotel (es. lo staff che prepara la colazione). Possono essere arricchite con musica, testi, emoji e si possono anche creare sondaggi e quiz.

Se non si vuole farle sparire dopo le 24 ore, le stories possono essere messe “in evidenza”, cioè raggruppate all’interno di una sorta di album (Highlights). In questo modo rimarranno sempre visibili nello spazio sotto la biografia. Possono quindi essere create delle categorie tematizzate (es.paesaggi, relax, ristorante, ecc.) per mettere in evidenza i punti forti della struttura.

I Reels, invece, sono contenuti video che possono essere registrati in diretta oppure caricati dall’archivio di video già prodotti. Anche in questo caso possono essere accompagnati da musica e da effetti speciali.

A differenza delle stories, i reels non hanno una durata limitata ma restano sempre visibili nel profilo.

La loro caratteristica più speciale è che, al contrario di tutti gli altri contenuti, possono essere visti anche da chi non è follower della pagina. Per questo motivo sono i contenuti più efficaci per le aziende che sono su Instagram per promuovere la loro attività.

Ultima opzione è la IGTV, la “tv di Instagram”. Si tratta di video che, in questo caso, non hanno limiti di tempo e possono durare anche un’ora. Ideali per video di spiegazione, interviste e tutorial.

stories-instagram

7-Condividi

Oltre ai contenuti creati ad hoc, quindi foto e testi professionali, puoi condividere quelli degli ospiti. Le persone, infatti, amano immortalare i momenti delle loro vacanze, e non aspettano altro che i loro scatti vengano apprezzati e condivisi. Fondamentale in questo caso ricordarsi di menzionare e ringraziare gli autori delle fotografie.

La condivisione dei post è molto apprezzata dagli utenti poiché Instagram è il social della visibilità; ogni volta che si condivide un post si contribuisce alla sua diffusione. In una sola mossa, otterrai una nuova foto per la tua gallery e mostrerai apprezzamento e complicità ai tuoi follower.

Le foto dei clienti, inoltre, sono molto interessanti perché offrono un punto di vista diverso dal tuo, mostrando “dall’interno” situazioni in cui altri potenziali clienti si possono immedesimare.

instagram

8-Sii costante

Questo punto è importantissimo: pubblicare un post a settimana o meno è inutile, perché questo social network premia la costanza. Pensare di far crescere la propria pagina e l’engagement con i con i propri follower pubblicando a tempo perso o solamente in occasione di eventi, promozioni o in alcuni periodi dell’anno è utopistico.

Se si vuole usare Instagram in modo professionale serve una pubblicazione frequente, addirittura giornaliera. Per questo motivo all’inizio dell’articolo insistevo sull’importanza di avere un archivio fotografico molto nutrito.

I contenuti andrebbero pensati strategicamente, ragionando su un calendario editoriale di un intero anno e programmandoli anticipatamente, senza dimenticare di postare anche nei periodi di chiusura della struttura.

Ovviamente tutto questo richiede tempo; di solito, infatti, chi decide di usare Instagram seriamente, come strumento di marketing, affida i propri profili social ai professionisti del settore, quali le web agency.

Instagram per hotel non è un gioco ma richiede un impegno notevole anche in termini di tempo. Difficilmente all’interno della struttura alberghiera c’è una figura che può occuparsi anche di questo, oltre le naturali mansioni.

9-Monitora e scopri

Come Facebook, anche Instagram dà la possibilità di tener traccia di quello che avviene all’interno del social media. I dati “insight” mostrano le visite, i click, il numero delle volte che i post sono stati visti, le impression e altre informazioni come l’età e la provenienza geografica degli utenti, che possono essere utili per conoscere i potenziali clienti online.

instagram insight

10-Converti

Se è vero che Instagram non è un canale di vendita, e sono quindi sconsigliati contenuti esplicitamente commerciali, è anche vero che si può invitare il proprio pubblico a scoprire di più, accedendo al sito web della struttura. 

L’obiettivo finale cui auspica un albergatore è sempre quello di ricevere prenotazioni dirette. Ma l’utente, prima di arrivare all’acquisto, compie tanti piccoli passi. Uno di questi, ad esempio, è l’interazione (un commento o una richiesta di informazioni) dell’utente con un post di Instagram. Il fatto che l’utente sia rimasto colpito dal post e abbia commentato o posto una domanda è già un piccolo tassello verso la conversione. Queste piccole azioni si chiamano micro-conversioni.

Per favorire le visite al sito è fondamentale che l’indirizzo del sito web, oltre in calce ai post, sia presente anche nella biografia. 

A questo punto mi auguro che il sito su cui atterreranno sia mobile friendly, dato che Instagram viene utilizzato principalmente da smartphone.

Ovviamente esiste anche la possibilità di creare campagne pubblicitarie su Instagram, con le Instagram Ads, ma il lavoro organico di cui abbiamo parlato sinteticamente in questo articolo, ha come obiettivo quello di creare e mantenere una relazione con gli utenti. Per fare questo, come in tutte le relazioni, la chiave è il tempo, non il denaro.

Vuoi utilizzare Instagram per Hotel in modo professionale?

Foto e video per Hotel

foto e video per hotel

Nella cultura visiva del nostro tempo, condizionata dai social media e da piattaforme come YouTube, le immagini sono diventate un elemento importante per promuoversi online. Oggi non servono solamente a mostrare qualcosa, come mettere in risalto le peculiarità di una struttura ricettiva, ma hanno il potere di influenzare la scelta di potenziali clienti contribuendo ad aumentare le prenotazioni.

Per questo motivo, foto e video andrebbero visti come strumenti di marketing da includere all’interno della propria strategia di vendita.

Servizio fotografico per hotel

Un servizio fotografico per hotel è un ottimo investimento, in quanto i contenuti visivi possono essere sfruttati per più canali di comunicazione. Innanzitutto per il sito web, che è lo strumento principe per vendere camere in maniera diretta.

Riuscire a catturare l’attenzione degli utenti con delle belle immagini è uno dei primi step per indurli a convertire.

Una persona alla ricerca di una struttura ricettiva per le sue vacanze potrebbe approdare su un sito web le cui immagini sono di scarsa qualità, fredde e poco attraenti. In questo caso non sarà certo invogliata a prenotare. Oppure potrebbe atterrare su un sito web e, nonostante i prezzi siano elevati rispetto il suo budget, decidere ugualmente di prenotare ritienendo che valga la pena spendere qualcosa in più per poter soggiornare in quella splendida struttura che sta ammirando sul monitor del suo computer (o sullo schermo dello smartphone).

Di fronte all’incertezza, le immagini (più incisive delle parole) possono essere un fattore di scelta determinante.

Quello che serve a un hotel sono fotografie eleganti, di qualità, che mostrino le camere, gli ambienti, i servizi e la location al meglio. Ma non solo.  Oltre a “far vedere”, le foto devono anche “far percepire”. Cosa? Tutti quegli aspetti impalpabili, come l’atmosfera che si respira all’interno dell’hotel, il senso di accoglienza e di benessere.

L’hotel, in poche parole, deve apparire come un luogo dove le persone vorrebbero trovarsi.

foto per hotel

Oltre al sito web per hotel, le foto servono anche per altri canali: campagne pubblicitarie, materiale cartaceo come le brochure, le OTA, la scheda Google my business e i social media.

Come abbiamo visto nell’articolo Instagram per hotel, ad esempio, le foto possono diventare un elemento di narrazione. Il visual content marketing sfrutta elementi visivi per raccontare situazioni di quotidianità all’interno dell’hotel, condividere le esperienze degli ospiti, far conoscere lo staff ecc. Questo uso delle immagini aiuta a far emergere l’autenticità e l’originalità della struttura ricettiva, toccando le corde emotive delle persone.

Immagini dal forte impatto visivo, inoltre, vengono condivise, aumentando così la loro diffusione sul web. In questo senso, i social media sono una vetrina che permette di ottenere un’enorme visibilità.

Video per hotel

Per raccontare una struttura ricettiva, alle fotografie si possono affiancare dei video, che stanno prendendo sempre più piede. Oggi non è più sufficiente il classico video istituzionale di presentazione della struttura. Se l’hotel è presente sui social media, allora serviranno anche brevi video da destinare alle stories e ai reels di Instagram, oppure dei formati adatti a YouTube. Questi canali sono veri e propri strumenti di visual storytelling.

All’interno della propria strategia di web marketing, andrebbero mixati video di diversi tagli e formati a seconda del canale e della funzione che hanno.

Via libera quindi sia a video professionali, eleganti e curati, sia a clip più semplici e immediate per mostrare in diretta scene di quotidianità all’interno dell’hotel.

Vantaggi dei video

Sebbene foto e video siano entrambi necessari, questi ultimi hanno una marcia in più quando si tratta di coinvolgere le persone. Con la musica e le immagini in movimento, l’esperienza, infatti, risulta più immersiva.

Gli ambienti, inoltre, appaiono più realistici e le persone possono far esperienza di quello che sarà il loro soggiorno in hotel. Le foto non sempre vengono reputate veritiere, perché potrebbero essere alterate da un’inquadratura particolare o essere ritoccate.

Un video, invece, difficilmente può ingannare e viene percepito come più credibile e le persone tendono a fidarsi di più.

Un altro vantaggio del video rispetto alle foto è che in pochi minuti si riescono a condensare tutte quelle informazioni che l’utente cercherebbe sul sito, esaminando testi e foto. In pochi minuti di filmato può trovare tutto quello che cerca, ha una panoramica completa di ciò che lo aspetta.

video hotel

Foto e video per Hotel: consigli in pillole

Le immagini, siano esse foto o video, che secondo noi non dovrebbero mai mancare per un hotel sono:

 

panoramiche, che forniscano una scena di insieme della struttura;

dettagli del design e dell’arredamento dell’hotel ma anche dei piatti del ristorante, se presente;

riprese aeree con drone, oggi molto apprezzate perché mostrano l’intero contesto in è inserito l’hotel

foto e video con comparse; immagini con attori contestualizzano certi ambienti e fanno immedesimare l’utente in quelle situazioni (es. trattamenti in Spa).

 

Un ultimo consiglio riguarda la stagionalità. Quando si programmano foto e video per hotel, bisognerebbe organizzare più di un’ uscita nel corso dell’anno per sfruttare i diversi giochi di luce che cambiano nelle stagioni e mostrare la struttura in ogni periodo dell’anno.

 

Investire in foto e video professionali è senz’altro una delle migliori scelte che può compiere un albergatore, vista anche la competitività sempre più alta sul web.

video per hotel

Desideri foto e video professionali per il tuo Hotel?

Sito web per hotel

sito web per hotel

Creazione siti web per hotel

La realizzazione di un sito web per hotel richiede alcune attenzioni speciali, per far sì che diventi un efficiente strumento per ricevere prenotazioni dirette.

Spesso accade che il sito web di un hotel non converta, non porti cioè a risultati desiderati (prenotazioni) e questo può avvenire per vari motivi; ad esempio:

  • L’hotel non comunica chiaramente la propria identità e non si rivolge ad un preciso target; di conseguenza chi atterra sul sito della struttura non trova ciò che cerca.
  • Il design del sito è poco accattivante e non è chiara la procedura di prenotazione.
  • Il sito carica lentamente o non si visualizza bene da mobile.
  • I prezzi e le descrizioni delle camere/servizi non sono chiari.
  • I termini e le condizioni di vendita e/o le politiche di cancellazione non sono spiegati bene.

Inoltre, in seguito alla comparsa delle OTA, sembra molto difficile riuscire a vendere camere direttamente sul sito web dell’hotel. Effettivamente, molto spesso gli utenti scoprono le strutture ricettive e prenotano i loro soggiorni proprio tramite le OTA (come booking.com).

Nonostante tutto,  si possono ottenere ottimi risultati attraverso il proprio sito web, purché venga creato seguendo determinate logiche.

Ed è proprio delle caratteristiche che dovrebbe avere un sito web per hotel che tratteremo in quest’articolo.

Realizza con noi il sito web del tuo hotel

Siti internet per hotel: quali caratteristiche devono avere?

Prima di capire come deve essere un sito web per hotel, devo fare un’importante premessa che riguarda le fondamenta stesse del sito web.

Alla base di tutta la comunicazione, infatti, deve essere ben chiara l’identità della struttura ricettiva; la sua unicità. Tutta la comunicazione riguarderà proprio questo punto: cosa differenzia la struttura ricettiva dalle altre? Cosa la rende riconoscibile? 

Individuare questa caratteristica speciale (si, è sufficiente-anzi auspicabile- che ci sia una sola caratteristica precisa su cui far leva) è fondamentale per la realizzazione di un sito internet per hotel accattivante.

Se ci pensi, è proprio attraverso il sito web che si ha l’opportunità di raccontare la propria struttura ricettiva con entusiasmo e in maniera coinvolgente; e di emozionare gli utenti (attraverso foto, video e testi) facendo vivere loro una piccola anticipazione di ciò che li attende.

Le OTA, al contrario, appiattiscono gli hotel e li presentano in una maniera statica, facendoli sembrare tutti uguali. Allo stesso modo, spesso si vedono siti di alberghi che comunicano in maniera generica ad un pubblico altrettanto vago e indefinito, finendo per apparire anonimi; perdendo definitivamente l’occasione di mettere in luce le potenzialità dell’hotel.

In definitiva, il sito web può davvero essere un alleato formidabile purché venga sfruttato a dovere. Quando noi ci dedichiamo alla creazione di siti web per alberghi, dedichiamo del tempo all’analisi preliminare: capire l’essenza di quell’hotel, cosa offre (e a chi) è la base del futuro successo del sito web.

Scopri le caratteristiche dei nostri siti web

Fatta chiarezza sull’importanza di avere una forte brand identity, gli aspetti che rendono un sito web per hotel davvero efficace riguardano:

  • Il booking engine
  • I contenuti
  • La struttura del sito

Tutti e tre i punti hanno un obiettivo comune: dare agli utenti la possibilità di prenotare (e di farlo in maniera semplice, veloce e sicura). 

Analizziamo ora con più attenzione queste tre caratteristiche:

1- BOOKING ENGINE INTEGRATO

Il sito di un hotel, per vendere, non dev’essere un sito-vetrina che mostra soltanto com’è fatto l’hotel. 

I contenuti, come vedremo, non devono certo mancare ma per concretizzare la vendita online di una camera è indispensabile la presenza di un booking engine. Solo integrando un sistema di prenotazione online all’interno del sito web si possono ricevere le tanto sperate prenotazioni dirette.

Non tutti i booking engine sono uguali, e nella scelta consiglio sempre di orientarsi verso un sistema chiaro, che faciliti al massimo la prenotazione rendendola possibile nel minor numero di passaggi. In sintesi, dev’essere semplice ed intuitivo e portare rapidamente alla conclusione dell’acquisto.

Seguono poi altre caratteristiche importanti di un booking engine:

  • Ha protocolli di sicurezza certificati per garantire pagamenti sicuri.
  • È coerente con il design del sito dell’hotel: non deve risultare come un elemento esterno ma essere quanto più in linea col sito, per formare un tutt’uno visivo.
  • È responsive: prenotazione in pochi click anche da dispositivi mobili (smartphone e
    tablet).
  • È integrato con un Channel Manager, che ha il compito di sincronizzare prezzi,
    disponibilità e prenotazioni su tutti i portali di vendita e distribuzione online.
  • Ha un CRM che aiuta a mantenersi in contatto con i clienti, ad esempio inviando
    loro promozioni esclusive e ad analizzare i dati.

2-CONTENUTI SITO WEB PER HOTEL

Per contenuti intendiamo sia immagini (e video, o altri elementi visivi come mappe ecc.) che contenuti puramente testuali. In ogni caso, essi devono essere di qualità.

Le immagini, ad esempio, svolgono un ruolo di primaria importanza all’interno di un sito web: trasmettono alle persone l’esperienza di soggiorno che potrebbero vivere.
Le immagini persuadono più delle parole, per questo consigliamo sempre di investire in servizi fotografici professionali. 

I testi, pur avendo un impatto minore, sono importanti perché soddisfano il bisogno di approfondimento: in qualsiasi pagina del sito, i testi devono essere chiari e rispondere in maniera esaustiva alle possibili domande degli utenti. 

Se le immagini, quindi, servono a catturare l’attenzione delle persone e a farle sognare, sono poi i testi a rispondere ai loro dubbi e a rimuovere le loro esitazioni. 

Pensiamo all’importanza dei testi nelle seguenti sezioni di un sito web:

  • Condizioni di vendita

    È molto importante scrivere chiaramente tutte le informazioni che riguardando le modalità di pagamento, di cancellazione, di rimborso ecc. e di evidenziare le eventuali condizioni vantaggiose applicate. Ad esempio, se si dà la possibilità di cancellazione gratuita, bisogna farlo sapere, magari scrivendolo chiaramente in home page; proprio come fa booking.com!

  • Vantaggi prenotazione diretta & newsletter

    Per quale motivo un utente dovrebbe prenotare sul sito web della struttura ricettiva anziché usare altri canali?
    Nella nostra esperienza notiamo che la questione viene spesso presa sottogamba dagli albergatori. Ma occorre mettersi nei panni di un potenziale cliente per incoraggiarlo all’acquisto diretto, spiegandogli esplicitamente e chiaramente che benefici avrà prenotando sul sito web dell’hotel (es. colazione inclusa, cancellazione gratuita, omaggio in camera, ingresso alla Spa e così via).
    Distinguersi dalle Ota e spingere gli utenti verso la prenotazione diretta sul sito ufficiale dell’hotel, infatti, non significa soltanto mostrarsi più convenienti nel prezzo, ma comunicare chiaramente le proprie condizioni vantaggiose.
    Allo stesso modo, se ci interessa raccogliere le e-mail degli utenti, e lo facciamo attraverso un form per l’iscrizione alle newsletter, è importante dar loro un valido motivo per farlo.

  • FAQ

    La sezione Faq è importantissima. Permette, infatti, di rispondere in anticipo a tutte le domande degli utenti e di dare loro tutte le informazioni utili in maniera completa, chiara ed esaustiva. Questo significa rimuovere le esitazioni che separano le persone dalla prenotazione, ma si traduce anche in un risparmio tempo per la reception, spesso alle prese con domande e richieste ripetitive.

  • Descrizione camere e servizi

    Anche qui, i testi svolgono un ruolo decisivo. Le fotografie illustrano gli ambienti, ma sono poi necessarie delle descrizioni più dettagliate per fare capire al visitatore del sito che cosa sta per acquistare.

  • Promozioni

    Se sul sito web c’è una sezione destinata alle promozioni, è molto importante realizzare dei testi chiari, che spieghino in modo trasparente tutte le relative condizioni e tenere sempre aggiornata la pagina con le offerte in corso, eliminando quelle scadute.

  • Recensioni

    È bene infine predisporre all’interno del sito, magari in homepage, uno spazio per le recensioni, elemento di trasparenza e riferimento importante per chi si sta accingendo a fare un acquisto.

Ecco alcuni contenuti che è utile inserire in un sito web per hotel:

Camere

Con descrizioni accurate e photogallery

Servizi

L’elenco dei servizi che offre l' hotel

Prenotazioni

Collegamento al gestionale interno delle prenotazioni

Offerte

Fidelizzare gli ospiti con offerte personalizzate

Recensioni

Collegamento a Tripadvisor e Google

Contatti

Tutte le modalità di contatto dell' hotel

Chat

Per interagire in modo diretto e immediato con gli ospiti

Cosa vedere

Mostrare le attrazioni nelle vicinanze dell'hotel

3- VISUAL IDENTITY E USER EXPERIENCE

Ultima caratteristica, non certo per importanza, di un sito web efficace è la struttura stessa del sito, e i relativi accorgimenti che lo rendono facile da navigare. Vediamoli:

  • Semplicità: Il sito web di un hotel dev’essere facile da utilizzare, con un’ architettura semplice ed elementare; ad esempio sono sconsigliati menu di navigazione troppo complessi, che aprono ad infinite sottocategorie. Troppe icone, troppe opzioni, creano soltanto confusione e…la fuga dal sito.
    Quindi: pochi fronzoli, uno stile asciutto e chiaro con i contatti facili da trovare e i pulsanti per prenotare (“Prenota subito” o “Verifica le disponibilità” ) in evidenza e posizionati nei punti strategici del sito.
  • Velocità: Avere un sito web veloce significa, nel nostro caso, aumentare le chance di
    prenotazione; questo perché l’utente non abbandonerà spazientito il sito.
    Statisticamente, infatti, un sito che impiega più di 4 secondi a caricare, viene abbandonato da 1 visitatore su 3!
  • Mobile friendly: Come ogni altro sito web, anche un sito web per hotel dev’essere necessariamente mobile-friendly, cioè ottimizzato per i dispositivi mobili come smartphone e tablet, poiché questi strumenti sono oggi i più utilizzati dalle persone per le loro ricerche. Da sottolineare, inoltre, che dal 2016 Google valuta questo parametro come un fattore determinante per il posizionamento del sito sui motori di ricerca.

Abbiamo oltre 15 anni di esperienza nella realizzazione di siti web per Hotel. 


Scopri il nostro modo di lavorare ed il nostro portfolio.

👇
versione mobile sito web hotel

Conclusioni

Tutte le caratteristiche illustrate concorrono a garantire una buona user experience. Con questo termine ci riferiamo a un’esperienza di navigazione ideale: con contenuti utili, chiari e completi; un’architettura del sito semplice che rende facile la sua fruizione e che non ostacola in alcun modo la navigazione dell’utente che, anzi, va facilitato in tutti i modi a trovare le informazioni che sta cercando e a compiere delle azioni, come prenotare. Completa l’usabilità una grafica accattivante ed un uso sapiente delle immagini.

Bene, siamo giunti al termine di questa panoramica sulla creazione di siti web per hotel; spero di averti fatto capire come è possibile trasformare un sito web in un potente strumento di vendita. 

Come ultimissimo consiglio, ti ricordo l’importanza di monitorare il sito web attraverso Google Analytics per scoprire dati interessanti sulle visite al sito.

Analitycs, infatti, aiuta a scoprire chi sono e da dove provengono gli utenti; quale percorso hanno compiuto sul sito, quali pagine hanno visitato e quanto tempo si sono soffermati. Si potranno capire così i loro interessi; cosa gli attrae e cosa gli allontana dal sito ed altre dettagliate informazioni utili.

Realizza con noi il sito web per il tuo albergo

Accoglienza hotel

accoglienza hotel

Tra le tante qualità che contraddistinguono un hotel, ce n’è una che ha un particolare effetto sugli ospiti: l’accoglienza; il senso di ospitalità che è in grado -oppure no- di trasmettere.

Se è vero che le persone vanno alla ricerca delle caratteristiche che meglio rispondono alle loro esigenze (hotel con spa, family hotel, struttura con piscina, servizio di mezza pensione e così via) è altrettanto vero che quello che più desiderano, una volta arrivati in struttura, è di sentirsi ben accolti e a proprio agio. 

Quando si viaggia, infatti, si abbandona la propria comfort zone, le proprie abitudini e, per quanto una vacanza sia un momento atteso ed eccitante, è anche vero che, soprattutto i primi giorni, si possa avvertire un senso di disagio e la necessità di adattarsi a nuovi ritmi e abitudini.

Chi sa fare bene ospitalità tiene in considerazione tutto questo, rendendo l’accoglienza un rituale da svolgersi prima, durante e dopo il soggiorno; consapevole che la prima impressione dell’ospite non si basa su qualcosa di strettamente tangibile e visibile, bensì su qualcosa di più impalpabile, una sensazione che agisce ad un livello più profondo. 

Una bella piscina o una camera arredata con gusto conquistano ed appagano la vista; ma sono aspetti che passano in secondo piano se l‘atmosfera che aleggia è fredda e inospitale.

La mia definizione di un buon hotel è un posto in cui mi piacerebbe rimanere.

Oggi si è troppo concentrati ad attirare gli utenti verso la propria struttura, a sedurli e stupirli con effetti speciali, con una moltitudine di servizi, talvolta persino inutili o non graditi. Mentre l’accoglienza vera e propria, basata sull’apertura e sul fattore umano, viene data per scontata; si dichiara ostinatamente “Ti faremo sentire come a casa” ma il più delle volte frasi di questo tipo risuonano vuote in chi legge o non trovano una reale rispondenza.

Sentirsi ben accolti e veramente i “benvenuti” è una sensazione che non conosce tempo; e che dona un immediato senso di benessere. Questo, oggi più che mai, acquisisce un valore inestimabile. 

Esistono alcune piccole azioni -qui ci riferiamo a quelle online- che possono fare la differenza e che riescono a far sentire l’altro a proprio agio, dalle prime battute fino al check out. 

Se da una parte è vero che la tecnologia ha cambiato i rapporti interpersonali, è anche vero che alcuni strumenti digitali, se utilizzati nel modo corretto, aiutano a trasmettere calore e disponibilità.

Accoglienza hotel: prima dell’arrivo   

Ancor prima di conoscere l’ospite dal vivo, si può cominciare a fare accoglienza. Ci sono tanti strumenti di comunicazione tra cui scegliere, l’importante è saperli sfruttare al meglio.

Le e-mail, ad esempio, sono un eccellente alleato per instaurare una prima relazione con il cliente. Non risparmiamoci ma elargiamo generosamente informazioni: anche di fronte ad una semplice richiesta di disponibilità possiamo già dare tutte le informazioni utili, quelle che il potenziale ospite potrebbe chiedere in seconda battuta. 

Ad esempio, si può raccontare dove si trova la struttura e di quanto sia comoda la sua posizione per raggiungere i maggiori luoghi di interesse; evidenziare i particolari comfort che caratterizzano le camere. E perché non inserire una foto dello staff per cominciare ad accorciare le distanze? Una risposta così completa, darà subito un segnale positivo a chi legge, aumentando le possibilità che la persona prenoti.

Un’altra idea, in questo caso a seguito della prenotazione, è di registrare un messaggio vocale per dare le informazioni utili prima dell’arrivo, come gli orari di check-in e check-out o le indicazioni per raggiungere la struttura. Trasmettere queste informazioni attraverso la voce, anziché in modalità scritta, può essere un modo originale per avvicinarsi all’ospite e trasmettergli un senso di fiducia e di umanità. Molto spesso le comunicazioni sono asciutte e fin troppo essenziali. 

Per non perdere troppo tempo si risparmia sulle parole, ma ricordiamoci che la tecnologia ci viene in aiuto con la possibilità di pre impostare le e-mail, gestionali con CRM integrato, digital concierge ed altre risorse utili.

Oltre a fornire informazioni, è possibile sfruttare le comunicazione pre-stay per raccogliere alcune notizie sui potenziali clienti. Ogni persona è diversa e ha le sue preferenze; raccogliamo quante più informazioni possibili, magari attraverso un breve questionario, e cerchiamo di capire abitudini ed esigenze particolari, e se è possibile fin da subito fare qualcosa (es. prenotare transfer dall’aeroporto o conoscere eventuali intolleranze alimentari).

Mostrarsi disponibili e propositivi senza aspettare che sia l’altro a chiedere: anche questo significa essere ospitali.

Scopri il concierge digitale che abbiamo ideato:

Accoglienza hotel durante il soggiorno

Ha senso aspettare il momento del check-out per chiedere agli ospiti “È andato bene il soggiorno?”. Ormai, per l’appunto, è “andato”.

Se la risposta fosse negativa sarebbe ormai tardi per riuscire a migliorare la loro guest experience. Rimediare con uno sconto? Decisamente meglio intervenire tempestivamente, durante e non dopo la loro permanenza, tenendo conto che non tutti gli ospiti si comportano allo stesso modo: c’è chi non aspetta altro che lamentarsi alla reception, ma c’è anche chi apparentemente sta trascorrendo un buon soggiorno ma, una volta arrivato a casa, esprime il suo disappunto attraverso una cattiva recensione.

Sostituire la frase “È andato bene il soggiorno? “ con “Sta andando bene il soggiorno?” può fare una grande differenza.

Un’altra cosa che si può fare durante la permanenza degli ospiti in hotel è quella di stupirli con piccoli gesti: il classico cocktail di benvenuto, lasciare una guida in camera, proporre attività interessanti o far trovare un kit di benvenuto originale e di qualità. E ai bambini chi ci pensa? Ci abbiamo pensato noi, per voi. 

La nostra agenzia ha recentemente ideato un prodotto pensato per l’accoglienza dei più piccoli: il kit benvenuto hotel “PuppyBox”.

accoglienza hotel

Un servizio personalizzato ci fa sentire persone speciali.

Accoglienza hotel dopo il soggiorno

L’ospite ci ha salutati. C’è ancora qualcosa che si può fare per imprimere nella sua mente un ricordo positivo? Una possibilità è quella di inviare una mail per ringraziarlo ancora una volta di averci scelto e magari allegare uno sconto sul prossimo soggiorno, come prova tangibile della nostra gratitudine.

Questo è anche il momento di chiedergli una recensione. Insomma, il rapporto con l’ospite non termina quando egli lascia la struttura, ma si può prolungare attraverso l’e-mail marketing con l’invio di offerte, newsletter e contenuti interessanti.

Fare ospitalità è un’operazione complessa, ma tutti e tre i momenti sono importanti se si vuol offrire un’esperienza di soggiorno di qualità e rimanere piacevolmente impressi nel ricordo degli ospiti: la fidelizzazione comincia già dall’accoglienza!

Richiedi una consulenza gratuita

Immagine coordinata per hotel

immagine-coordinata-hotel

L’immagine coordinata per hotel serve a riflettere e raccontare lo stile di un hotel e rafforzarne la visual identity. In questo modo l’hotel sarà riconoscibile e “memorizzabile” dalle persone. 

Per immagine coordinata intendiamo tutto quello che riguarda la comunicazione visiva e cioè tutti gli elementi come: logo, coordinato grafico (biglietti da visita, brochure, carte intestate, ecc.), sito web e, per finire, anche elementi come divise da lavoro del personale, gadget per gli ospiti, ecc. Insomma, ogni cosa che riguarda l’hotel e che è visibile dall’ospite. 

Affinché l’immagine risulti davvero coordinata, gli elementi devono essere legati da un rapporto di coerenza e uniformità. Tutto deve appartenere a un’idea di base, che si rifletterà poi nella scelta dei colori, dei caratteri tipografici ecc. L’immagine coordinata per hotel dovrebbe essere:

  • Riconoscibile
    Con un’immagine coordinata, armoniosa e creata su misura, il tuo hotel lascerà il segno e diventerà riconoscibile agli occhi del cliente.
  • Unica
    La grafica personalizzata serve a far emergere l’identità e l’unicità di un hotel; mettendo in luce le sue peculiarità per distinguersi dai competitors.
  • Professionale
    Quando c’è cura dei dettagli, quello che si trasmette all’esterno è un senso di ordine e di organizzazione; in una parola credibilità.

Ecco alcuni elementi che compongono il coordinato grafico:

Logotipo

Il logo è un segno in grado di rappresentare, sinteticamente, l’identità dell’hotel. È la prima cosa che salta all’occhio, e ad esso si legano tutti gli altri elementi grafici.

Biglietto da visita

La prima impressione è importante. Per questo motivo, un semplice biglietto da visita può diventare un’occasione per lasciare il segno. Tante possibilità di personalizzazione, nei formati e negli effetti.

Cartelle

Le cartelle personalizzate sono utili per tenere in ordine i documenti in reception, o da lasciare nelle camere inserendo informazioni utili per gli ospiti. Possibilità di plastificazioni speciali.

Flyer

Il flyer è uno strumento semplice ed efficace per illustrare tutti i servizi e le promozioni del tuo hotel. Disponibili carte speciali. Varie possibilità di piegature.

Brochure

Brochure con immagini e testi accattivanti per catturare l’attenzione dei tuoi ospiti. Stampa di alta qualità per le fotografie. Disponibili in formato A4 o A5.

Cavaliere da tavolo

Uno strumento utile per fornire comunicazioni importanti ai tuoi ospiti in camera; oppure come segnaposto sul tavolo delle colazioni. Stampabili fronte- retro. Vari modelli disponibili.

Etichette in cartoncino

Per personalizzazioni di vario genere. Utile, ad esempio, a rendere esclusivo l’omaggio per gli ospiti. Nel formato più grande, da appendere alle maniglie delle camere. Completamente personalizzabile.

Packaging

Valorizziamo i tuoi prodotti con un packaging personalizzato: cofanetti Spa, kit cucito, scatoline porta-sfiziosità e tutti i prodotti che proponi agli ospiti del tuo hotel.

Disegniamo l'immagine coordinata del tuo hotel

Immagine coordinata per hotel: come nasce?

La nostra agenzia cuce su misura l’immagine coordinata di un hotel: personalizziamo ogni elemento grafico nel formato, nei colori, nelle texture e nelle finiture; non mettiamo limiti alla creatività.

Per fare questo, seguiamo alcuni passaggi, a partire dall’incontro con il cliente per capire le sue esigenze e conoscere la sua struttura.

Briefing iniziale
Per creare l’immagine coordinata si parte da una fase di ascolto e cooperazione tra designer e cliente. È il momento in cui viene presa in esame l’azienda, per capirne la filosofia, quali valori vuole comunicare e il target a cui si rivolge; si analizzano anche i competitor, per potersi differenziare da essi.
Raccolta di idee
È una fase di studio da parte del team di designer in cui, grazie agli input forniti dal cliente, si condividono idee e proposte per trovare la soluzione migliore.
Proposta grafica
Le idee cominciano a essere sviluppate e a prendere forma. Si parte dalla creazione di alcune bozze per il logo, che vengono poi presentate al cliente.
Fase esecutiva
Una volta che il cliente ha scelto il logo, comincia il lavoro vero e proprio da parte di grafici e web designer che si occupano di tutti gli elementi grafici rispettando, ovviamente, il principio di coerenza (colori, font, forme, pattern etc.).

Logofolio

Alcuni loghi che abbiamo realizzato

logo con disegno quercia

Cerchi un'immagine coordinata che rispecchi lo stile del tuo hotel?

Reputation branding

Reputation branding

Cos’è la brand reputation

Brand reputation significa, letteralmente, “reputazione del brand”. In altre parole si tratta della percezione che le persone hanno di un marchio o di un’azienda.

Nel mondo dell’accoglienza turistica, godere di una buona considerazione è importante, specialmente sul web dove si è esposti continuamente a giudizi.

Le recensioni: una risorsa preziosa per la brand reputation 

La smania di condividere le proprie esperienze, tipica di questa “era social”, ha portato a rendere trasparenti e sotto gli occhi di tutti le opinioni delle persone. Buone o cattive che siano, queste considerazioni hanno il potere di influenzare altre persone.

Così, oggi più che in passato, le recensioni svolgono un ruolo decisivo nel processo di acquisto. Quando devono comprare un prodotto o un servizio, infatti, gli utenti sono molto attenti ed esigenti; e anche prima di prenotare un soggiorno hanno l’abitudine di scandagliare le recensioni.

Cosa può fare chi viene recensito per gestire questa pioggia di commenti e proteggersi da valutazioni talvolta negative o ingiuste? 

L’albergatore, nel nostro caso, può percorrere due strade: può essere partecipe a questo processo oppure assumere un ruolo passivo.

Nel primo caso non rimane a subire il giudizio dei clienti ma si pone in un atteggiamento di ascolto, contribuendo così a generare un circolo virtuoso, e a cambiare rotta quando qualcosa non va.

recensioni hotel

Se invece sceglie la seconda strada, decidendo di non reagire o di intervenire impulsivamente e senza una strategia, egli subirà le recensioni col rischio di innescare un processo inverso.

schema che illustra la brand reputation

Le recensioni sono una risorsa importantissima che nessun albergatore dovrebbe lasciarsi sfuggire. Vanno lette come un’opportunità, come dei consigli per migliorare la propria attività.

È come se l’utente stesse dicendo: “Hey, forse non ti sei accorto ma quel servizio non funziona e se non ha convinto me probabilmente renderà insoddisfatti anche altri ospiti”. 

Non c’è da stupirsi se l’albergatore non si rende conto in prima persona di ciò che non va bene all’interno della sua struttura. L’ospite, infatti, ha un punto di vista diverso sulle cose, e può notare aspetti che all’albergatore sfuggono. Per questo motivo il suo parere è tanto prezioso. 

Se però, come spesso accade, non si colgono questi contributi e si preferisce far finta di nulla procedendo sulla stessa strada, gli effetti saranno negativi esclusivamente per l’albergatore: l’utente troverà un’altra soluzione per le sue future vacanze, mentre l’hotel, con buona probabilità, riceverà altri verdetti negativi da parte di nuovi ospiti.

Vuoi migliorare la tua strategia di comunicazione?

Recensioni positive e negative: come gestirle al meglio 

Ecco allora qualche semplice suggerimento per affrontare i commenti online senza farsi scoraggiare.

  • Rispondere sempre. Mostrare interesse verso i vari pareri, rispondendo pubblicamente sia agli apprezzamenti sia ai giudizi meno lusinghieri,  ringraziando per il contributo fornito. Tra due strutture a parità di valutazioni, trasmette maggior fiducia quella dove lo staff risponde.
  • Chiedere scusa”. Se un utente esprime disappunto, spiegando le ragioni del suo disagio, è bene assumersi le proprie responsabilità. Anche se le critiche sembrano ingiustificate o esagerate ci si può mostrare dispiaciuti e motivare le proprie ragioni. Nel caso, invece, di recensioni false è possibile segnalarle a Google per la cancellazione.
  • Risposte brevi. Le risposte dovrebbero essere brevi ma complete. Per brevi non intendiamo lapidarie o fredde; è bene usare l’abituale stile comunicativo, condito con dell’empatia. Al contrario, rispondere con commenti troppo lunghi e dettagliati può dare l’impressione di “essere sulla difensiva”. 
  • Mettere da parte l’emotività. Una risposta aggressiva o ironica avrebbe come unica conseguenza quella di innescare uno scambio di battute ostili. Anche se le accuse ricevute sono ingiuste, è meglio conservare il proprio stile senza farsi prendere dall’emotività. 
  •  Niente risposte copia-incolla. Le persone impiegano del tempo a scrivere le loro osservazioni, pertanto si aspettano un minimo di interazione. Trovare le risposte dell’albergatore tutte uguali dà l’impressione di trovarsi di fronte ad un robot.
  • Dimostrare il cambiamento. Se dalle opinioni degli ospiti sono emerse delle effettive debolezze, e se si è aperti al cambiamento e disposti a migliorare, non resta che farlo sapere! È l’occasione d’oro per mostrarsi premurosi e attenti ai bisogni degli ospiti, facendo sapere che ci si è attivati per risolvere il problema segnalato. La reputazione ne gioverà moltissimo; gli utenti insoddisfatti saranno invogliati a tornare, e chi leggerà la risposta alla recensione ne rimarrà piacevolmente colpito. 

Come detto all’inizio, le persone oggi sono molto esigenti e sono tante le cose cui l’albergatore deve prestare attenzione ma, una volta capito il “meccanismo” dovrebbe diventare più fluido e naturale gestire le recensioni, e veder così migliorare la propria brand reputation!

recensioni hotel

Comprendere il cliente e le sue aspettative

Voglio concludere questo articolo sulla reputation branding con un approfondimento utile a capire meglio il “fenomeno recensioni”.

Mettersi nei panni dei clienti e conoscere gli aspetti psicologici che si celano dietro certi comportamenti in rete, aiuta a comprendere le motivazioni delle persone e capire che cosa si aspettano. 

Bisogna innanzitutto tener presente che gli utenti online si immedesimano nelle persone che condividono esperienze simili: un viaggiatore tende a fidarsi maggiormente di quello che dicono altri viaggiatori, rispetto quello che promette un albergatore. Insomma, si fidano delle esperienze degli ospiti che hanno già soggiornato presso una struttura, e vengono- più o meno consapevolmente- influenzati da esse.

Ma, perché le persone oggi sentono il forte bisogno di dire la loro?

In primis sono gli strumenti stessi, come i social media e le community, ad invogliare e favorire le condivisioni; inoltre le persone sono diventate molto attive in rete e lo fanno, nel nostro caso, per questi motivi:

  • Avvertire altri utenti sulle problematiche riscontrate in una struttura e aiutarle così ad una scelta più consapevole.
  •  Far sapere direttamente all’albergatore cosa non è piaciuto del soggiorno e metterlo a conoscenza delle problematiche riscontrate.

Cerchiamo ora di capire cosa si aspettano le persone dopo aver espresso la propria opinione. Sicuramente, avendo speso del tempo a scrivere la recensione, ciò che sperano è una risposta, e nel più breve tempo possibile. 
Gli utenti vogliono sentirsi ascoltati e compresi, sapere che il loro parere conta.

Il più delle volte, le opinioni negative vengono interpretate dall’albergatore come un segnale di chiusura, un“mai più” e rispondere appare una perdita di tempo perché “ormai il cliente si è trovato male e quindi non tornerà”.

In realtà, le recensioni possono portare ad un’apertura, al dialogo. Anche quando le osservazioni sono spiacevoli, magari perché scritte sotto l’impulso della rabbia o della delusione, c’è sempre la possibilità per l’albergatore di capovolgere la situazione e portarla a suo vantaggio. 

Come? Rispondendo con un atteggiamento positivo e costruttivo alle critiche. Invece di difendersi a tutti i costi, sarebbe più opportuno rassicurare il cliente invitandolo a tornare e a toccare con mano i cambiamenti che sono avvenuti grazie al suo contributo. 

Adottando tutte queste accortezze, è possibile invertire la rotta e far sentire le persone ascoltate, utili e anche un pò speciali …  proprio come vogliono sentirsi!

Rispondere, dunque, non è mai una perdita di tempo; al contrario, ci si gioca contemporaneamente la possibilità di far tornare il cliente, e quella di mostrarsi attenti e comprensivi agli occhi delle altre persone che leggeranno la risposta. 

“Siamo cresciuti con la falsa convinzione che le critiche siano motivo di fallimento.”

brand reputation hotel

Ecco infine un ultimo suggerimento, che può rivelarsi utile per prevenire eventuali critiche: non aspettare a chiedere com’è andato il soggiorno in fase di check out; ma farlo durante il soggiorno, per avere la possibilità di intervenire subito e far andar via il cliente soddisfatto. Solo allora chiedere la recensione.

Aspettarsi di ricevere solamente apprezzamenti è inverosimile, perciò non bisogna lasciarsi ossessionare dalle considerazioni degli ospiti e dalle stelline che ci attribuiscono sui vari portali. Quel che conta è saper gestire i commenti in modo strategico, mettendo in campo un po’ di empatia e la voglia di mettersi in gioco.

Vuoi migliorare la tua strategia di comunicazione?

Comunicazione online per hotel

comunicazione online hotel

Raccontarsi nell’era digitale

In quest’era digitale, fatta di tanti nuovi mezzi di comunicazione, la competitività è cresciuta in maniera esponenziale, in qualunque settore.
Quello dell’ospitalità non è certo stato risparmiato da questi cambiamenti, anzi si trova a dover fronteggiare una concorrenza sempre più agguerrita (competitor e OTA) e clienti sempre più esigenti, pronti a recensire e condividere ogni loro esperienza.

Per mantenere una buona reputazione e per emergere da questo eccesso di interconnessione, diventa quindi importante prendersi cura della comunicazione del proprio hotel. Come? Differenziando, innanzitutto, la propria offerta da quelle dei competitor -indirizzandola verso target quanto più specifici- e, in seconda battuta, raccontare questi tratti distintivi, comunicare la propria unicità mettendo in campo delle strategie che includano alcuni strumenti tipici del web.

Far emergere la propria unicità online

Fortunatamente il web mette a disposizione tanti strumenti per comunicare; uno di questi è il blog.
Inserire una sezione “blog” nel sito web dell’hotel, e scrivere periodicamente degli articoli dallo stile narrativo, è senz’altro un buon modo per avvicinarsi alle persone e tenere vivo il loro interesse.
Il blog può diventare un vero e proprio diario che racconta cosa succede in hotel e che presenta lo staff, i servizi, il territorio, svelando retroscena e aspetti meno noti della struttura.

Uno strumento alternativo alla scrittura, ma altrettanto valido per incuriosire e coinvolgere le persone, è il video. Grazie alle immagini si possono mettere in luce alcuni aspetti della struttura, realizzando una sorta di tour virtuale per accompagnare gli utenti all’interno dell’hotel; oppure si possono fare dei video in cui i protagonisti sono i membri dello staff.

Per comunicare c’è infine l’intramontabile strumento delle e-mail: utili per inviare approfondimenti, aggiornamenti, novità ed offerte. In base al proprio target di clienti, si può studiare una comunicazione che risponda ai loro interessi specifici e che segua le loro abitudini.

Vuoi migliorare la comunicazione online del tuo hotel?

Creare rete: i Social Media

Il tipo di comunicazione che abbiamo appena descritto, per quanto coinvolgente sia, è di tipo unidirezionale. Esiste, però, anche un altro modo di comunicare, basato sullo scambio e caratterizzato da una maggior interazione col pubblico.

 I mezzi che meglio rispondono a questo scopo sono i Social media. Attraverso Facebook e Instagram, per citare i più noti, si viene a creare una vera e propria comunità di persone interessate e curiose che interagiscono con gli elementi pubblicati.
Anche in questo caso, le cose che si possono comunicare sono davvero molte: foto della struttura accompagnate da un testo accattivante, magari svelando qualche curiosità del “dietro le quinte”, video, condivisione degli articoli del proprio blog, sondaggi, consigli di viaggio. Inoltre, è possibile utilizzare i contenuti prodotti dal pubblico stesso, rendendolo così partecipe e protagonista. Per favorire questa partecipazione si può, ad esempio, invitare i propri ospiti ad utilizzare l’hashtag dell’hotel nei loro scatti su Instagram. Oppure, si può condividere sulla pagina Facebook un post in cui l’hotel è stato citato.

Contenuti di questo tipo sono molto apprezzati per la loro spontaneità e autenticità.
Sui Social, infatti, si può mettere da parte la “divisa da lavoro” e giocare un po’, interagendo col pubblico con più semplicità e naturalezza.
Che sia una persona dello staff ad occuparsene o che si deleghi la gestione organica dei Social media ad un’agenzia di comunicazione per un risultato più professionale, è molto importante la continuità: pubblicare in modo saltuario è inefficace!

Al di là dei canali da utilizzare, è importante capire “cosa” comunicare. Non è così scontato riuscire ad individuare i propri tratti caratterizzanti; quelli che davvero interessano alle persone.

Per questo motivo, vale la pena andare un pò più in profondità e mettersi dalla parte del potenziale cliente chiedendosi: –“Perché una persona dovrebbe voler soggiornare presso la mia struttura?”; -“I miei servizi rispecchiano la mia unicità o sono uguali a tutti quelli che si trovano in giro?” e ancora –“Ci sono delle caratteristiche che vengono apprezzate particolarmente e che ci vengono riconosciute nelle recensioni?”; –“Cosa fa il mio hotel per soddisfare le richieste del cliente?”.

Con una riflessione di questo tipo si riuscirà a mettere a fuoco quelli che sono gli aspetti davvero rilevanti per il potenziale cliente. Non occorre ci siano tanti punti su cui far leva ma è sufficiente una caratteristica su cui lavorare con la strategia di marketing. 

Una volta individuata, è il momento di comunicarla e per farlo si possono adottare piccoli “trucchetti”: il territorio, ad esempio, è spesso un ottimo punto di partenza per raccontare la propria struttura. Un hotel situato in un contesto naturalistico e molto frequentato dagli sportivi, potrebbe focalizzare la sua comunicazione sugli itinerari, le escursioni e le eventuali attività organizzate in collaborazione con enti locali.
Chi ha il ristorante all’interno dell’hotel, invece, potrebbe raccontare le novità dalla cucina, gli ultimi piatti ideati dallo chef. E ancora, se l’hotel è pensato per chi viaggia in compagnia dei propri animali, si potrebbero scrivere una serie di consigli sull’argomento (es. le migliori spiagge per cani, i toelettatori ed i centri cinofili nei dintorni) e così via.

Questi semplici esempi ci ricordano che ogni struttura ricettiva ha le sue peculiarità e che è proprio su di esse che andrebbe focalizzata la comunicazione, aspirando a diventare il punto di riferimento per quel preciso target di clientela. Insomma, vale la pena sforzarsi di andare oltre le tradizionali e circoscritte comunicazioni pre-stay e post-stay o le frasi inflazionate come:
“Prenota sul nostro sito al miglior prezzo” oppure “Da noi trovi un ambiente familiare” e puntare invece alla qualità e alla personalizzazione dei contenuti, sfruttando i vari canali.

Saper ascoltare: landing page & recensioni

Non solo comunicazione, ma anche ascolto: quello che dicono gli ospiti sono suggerimenti preziosi.
Se, leggendo le recensioni, emergono ripetuti apprezzamenti nei confronti di un servizio, sarebbe il caso di mettere quest’ultimo in risalto facendolo diventare il proprio “cavallo di battaglia”.
Per mettere adeguatamente in luce i servizi più amati dai clienti, si possono creare pagine web interamente dedicate ad essi: le landing page (pagina di atterraggio).

Le landing page sono pagine web che hanno vita propria: non sono visibili sul sito web e non vi si accede dall’home page, ma sono pagine “satellite” che hanno lo scopo di promuovere un servizio in modo mirato e di concentrare su di esso l’attenzione dell’utente. Queste pagine vengono promosse in vari modi, ad esempio tramite campagne sponsorizzate su Facebook, inserzioni su Google Ads, oppure tramite e-mail, diventando potenti strumenti di conversione.

E se ad essere numerosi fossero i commenti negativi? Anche in questo caso vale la pena ascoltare con attenzione quello che hanno da dire le persone: potrebbe accadere che, proprio grazie ad una recensione negativa, ci si accorga di un disservizio e che si possa così intervenire in modo tempestivo.

Allenare la capacità di ascolto è fondamentale per chi gestisce un’attività, come spiegato nell’articolo dedicato alla brand reputation. Quest’attenzione, infatti, permette di migliorare continuamente il proprio lavoro, esaltando i punti di forza ed intervenendo su quelli più deboli, oltre a mostrarsi attenti al cliente e pronti a darsi da fare per rendere migliore il suo soggiorno.

Questo tipo di atteggiamento e, in generale, una buona comunicazione online hanno effetti positivi sia sul rapporto con potenziali nuovi clienti, sia a livello di fidelizzazione.

Ascoltare, coinvolgere e interagire con le persone migliora il loro livello di fiducia e questo può fare la differenza al momento della prenotazione; quando devono scegliere se rivolgersi direttamente all’hotel oppure a strumenti freddi e impersonali quali le Ota.

Vuoi migliorare la comunicazione online del tuo hotel?

Concierge digitale

Concierge digitale

Cos’è un concierge digitale

Il concierge digitale -o digital concierge- è una piattaforma, ossia un sito web o un’app, fruibile comodamente da smartphone, destinata agli ospiti delle strutture ricettive. Svolge le funzioni di un vero e proprio concierge, figura chiave nelle strutture turistiche di alto livello.

L’obiettivo di un concierge digitale è migliorare l’esperienza di soggiorno degli ospiti e supportare il personale addetto al ricevimento. In che modo? Attraverso varie funzioni che permettono di: proporre e vendere servizi; gestire le pratiche per il check-in; rispondere alle domande; dare consigli e informazioni sull’offerta turistica del territorio; inviare messaggi ai fini della fidelizzazione ed altre ancora. 

Nell’era digitale che stiamo attraversando, strumenti come questo si adattano alle nuove abitudini dei viaggiatori, i quali utilizzano i loro dispositivi per navigare in rete e pianificare le loro vacanze; in particolare:

  • Fare ricerche sulle località turistiche
  • Cercare e prenotare l’alloggio
  • Pianificare percorsi e attività 
  • Prenotare ristoranti e altri servizi accessori
  • Recensire luoghi e servizi sperimentati durante il viaggio

 

concierge digitale

I concierge digitali nascono quindi come strumento moderno per rispondere alle nuove tendenze, migliorare la guest experience e supportare il personale alla reception.

L’anno 2020 li ha resi noti al grande pubblico: si sono rivelati un valido aiuto agli albergatori nella gestione degli ospiti durante l’epidemia da Covid-19. Alcune loro funzionalità, infatti, come il check-in online e la possibilità di fornire informazioni mantenendo il distanziamento sociale si sono rivelate utili, ma non sono nati per questo scopo o in quel momento.

Esistevano anche prima e continueranno ad esistere; anzi in futuro saranno sempre di più le strutture che se ne serviranno, visto anche il successo e l’ottimo riscontro da parte degli utenti. 

Possiamo dire che il digital concierge è uno strumento utile per dare assistenza continua all’ospite: prima, durante e dopo il suo soggiorno. 

La nostra web agency, ad esempio, ha sviluppato un tipo di concierge digitale molto facile da utilizzare, che permette di mettersi in contatto con l’ospite appena dopo la sua prenotazione e quindi ancor prima del suo arrivo in struttura.

Scopriamo ora le  funzionalità che possono avere i digital concierge.

Concierge digitale: funzionalità e caratteristiche

I concierge digitali non sono tutti uguali; ne esistono ormai molti sul mercato e si differenziano per le funzionalità, le modalità di accesso, il livello di personalizzazione e anche i costi. 

Oggi c’è un’ampia offerta in grado di rispondere alle diverse esigenze degli albergatori e alle caratteristiche delle strutture ricettive. Possiamo dire che, in linea generale, contengono queste informazioni:

  • Orari della struttura (colazioni, ristorante, spa, check-in e check-out ecc.)
  • Sezione Check-in online, l’ospite può inviare i suoi dati direttamente dal digital concierge.
  • Password Wi-Fi
  • Programmi e offerte personalizzate
  • Menu
  • Informazioni sul territorio (meteo, eventi, cosa fare, numeri utili ecc.)
  • Chat, per comunicare con la reception in qualsiasi momento
  • Possibilità di prenotare i servizi (es. trattamento SPA, room service ecc.)
  • Mappe
  • Recensioni
  • Aggiornamenti e consigli

Insomma, gli ospiti hanno sempre a portata di mano tutte le informazioni per trascorrere serenamente il loro soggiorno e una nuova modalità a loro disposizione per comunicare con la struttura.

digital concierge

I vantaggi di un digital concierge

I concierge digitali offrono numerosi vantaggi sia all’albergatore, sia all’ospite. Vediamoli assieme:

  • Risparmio di tempo: alcune funzionalità come il check-in online e la chat, rendono più snelle alcune procedure del personale in reception. Non dimentichiamo le piccole strutture, come affittacamere e B&b, dove non è presente qualcuno all’accoglienza. In questi casi, fare il check in online diventa indispensabile.
  • Possibilità di vendere direttamente sull’app i servizi interni dell’hotel, magari allettando gli ospiti con offerte speciali.
  • Mostrarsi attenti ai propri ospiti. Avere a disposizione sul proprio telefono tutte le informazioni utili per il soggiorno e la possibilità di essere sempre in contatto con la struttura fa sentire gli ospiti seguiti e coccolati. E questo può incidere positivamente sulle recensioni.
  • Raccogliere recensioni. I digital concierge sono strumenti interattivi, dinamici e anche divertenti. Per questi motivi, e per la loro facilità di utilizzo, gli ospiti sono più propensi a lasciare una recensione, accedendo alla sezione dedicata. Inoltre, è più facile monitorare come sta andando il soggiorno. La chat, ad esempio, viene utilizzata dagli ospiti per far presenti eventuali problemi e lo staff potrà attivarsi subito per risolverli, e rendere il soggiorno più confortevole.
  • Soluzione ecologica che viene apprezzata sia dagli albergatori più attenti a queste tematiche (pensiamo agli hotel eco-sostenibili) sia dai loro ospiti. Con i digital concierge, infatti, si può dire addio a brochure e altro materiale informativo cartaceo. Una soluzione eco-friendly e tecnologica allo stesso tempo.

Anche se i più tradizionalisti riterranno che i digital concierge sono strumenti “freddi” e impersonali (e non possiamo dargli torto, stiamo pur sempre parlando di dispositivi tecnologici), bisogna ricordarsi che essi non hanno il compito di sostituire le naturali interazioni umane tra lo staff e gli ospiti ma costituiscono un supporto, una risorsa in più che aiuta a mantenere una relazione con gli ospiti, in ogni momento: prima, durante e dopo il loro soggiorno. 

I digital concierge sono nati con lo scopo di avvicinarsi alle persone attraverso un mezzo che loro stessi sono abituati ad utilizzare; andando così incontro alle loro preferenze. Ma dietro a una chat ci sarà sempre una persona in carne ed ossa a rispondere, la stessa persona che l’ospite incontrerà ogni volta che varcherà l’ingresso della struttura.

E tu, hai mai pensato di offrire questo servizio ai tuoi ospiti?

La nostra web agency ha realizzato iConcierge, un concierge digitale che offre numerosi vantaggi, a partire dal fatto che non è un app da scaricare e che è completamente personalizzabile. 
Adatta sia a piccole strutture, come le case-vacanza, sia per hotel.

Hotel Insight Google

Hotel Insight Google

Hotel Insight è la nuovissima piattaforma ideata da Google per aiutare gli albergatori in questa delicata fase di ripartenza. Questo strumento, totalmente gratuito, permette di conoscere che tipo di ricerche fanno gli utenti nel mondo nei confronti delle destinazioni turistiche.

Accedere a Hotel Insight di Google è veramente semplice, ora ti spiegherò brevemente come funziona. Basta collegarsi a questo link hotelinsights.withgoogle.com ; troverai una schermata che riporta la seguente frase, che ben sintetizza l’utilità di questo strumento: “Fatti trovare pronto quando nuovi turisti ti cercheranno

A questo punto basterà inserire il nome della tua struttura ricettiva (se hai la scheda Google My Business attiva) oppure il nome della località turistica dove si trova l’hotel.
Google restituirà una serie di utili informazioni; più precisamente:

  • Variazione dell’interesse di ricerca
    Un grafico mostra come variano nel tempo le ricerche in quella zona. I dati vengono confrontati con quelli dell’anno precedente.
  • Visitatori nazionali ed esteri
    Qui, sempre attraverso un grafico, vengono messe a confronto le ricerche fatte dagli utenti a livello nazionale con quelle internazionali. Cliccando sulle singole nazioni, si possono inoltre approfondire i dati riguardanti i vari mercati di provenienza.

Visto l’impatto che la pandemia da Covid-19 ha avuto sul turismo, in questo momento i dati dicono tutti la stessa cosa; ovvero che il mercato di provenienza è fondamentalmente quello nazionale.
Ma nei prossimi mesi, quando le cose cominceranno a cambiare,  Hotel Insight sarà in grado di dare veramente un aiuto agli albergatori.

Conoscere le statistiche sui flussi turistici significa poter creare delle campagne promozionali estremamente mirate, ed orientare la propria comunicazione verso chi sta realmente mostrando interesse nei confronti della nostra località turistica.

Se- per fare un esempio a bruciapelo- scoprissimo che a Verona si sta registrando un’impennata di ricerche da parte di utenti francesi, sarà lì che si andranno ad investire le risorse e le proprie attività di marketing.

Grazie a Google Hotel Insight sarà possibile attivare nei giusti tempi e nei giusti modi le campagne, ottimizzando così gli investimenti.

Il consiglio che posso dare è di esplorare questa nuova piattaforma e di tenerla sotto controllo nei prossimi mesi, potrebbe davvero aiutarti ad intercettare il giusto pubblico.

Buon lavoro!
Stefano Comencini